Documentazione importante

Esiste una documentazione che va esaminata prima di procedere ad una qualsiasi compravendita immobiliare. E’ per la maggior parte tutta una documentazione tecnica che spesso il privato non riesce facilmente a reperire e comunque è spesso di difficile interpretazione.

a) Titolo di proprietà

E’ il documento che attesta la proprietà dell’immobile in capo al venditore. In questo documento sono indicati eventuali limiti come, ad
esempio diritti d’uso o di abitazione, usufrutto e servitù da parte di terzi, ecc.

Il titolo di proprietà però da solo non basta perchè fotografa la situazione dell”immobile al momento della sua stesura ma nel frattempo possono esserci state delle modificazioni. Occorre quindi provvedere ad una visura presso l’Agenzia del Territorio (ex Conservatoria dei Registri Immobiliari, competente per territorio e distretto per il luogo ove si trova l’immobile) che consenta di accertare, dal repertorio corrispondente al nominativo del proprietario, l’esatta proprietà dell’immobile,il regime familiare del proprietario, l’esistenza di diritti di terzi sull’immobile come ipoteche, usufrutti, vincoli, servitù, ecc.

b) Aspetti edilizi

Bisogna accertarsi che l’immobile sia conforme alle normative vigenti e che sia agibile

c) Aspetti Catastali

Presso l’Agenzia del territorio è possibile verificare l’esatta consistenza dell’unità immobiliare oggetto di compravendita mediante la consultazione
dei documenti depositati, in particolare, occorre rilevare la planimetria catastale e confrontarla con lo stato attuale dell’immobile.

d) Aspetti Condominiali

Occorre prendere visione del Regolamento di condominio e verificare il pagamento delle spese condominiali perchè :“Chi subentra nei diritti di un condomino è obbligato, solidalmente con questo, al pagamento dei contributi relativi all’anno in corso e a quello precedente” (art. 63, II comma, disposizioni attuative del Codice Civile).